Ketoprofene (OKI)

Stiamo parlando – e lo saprete ormai meglio di me – di un:

“farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) analgesico e antireumatico” (rif.).

La molecola del Ketoprofene

La molecola del Ketoprofene

Da quando ci hanno tolto l’Aulin (che in Europa è stato praticamente bandito ma in Italia può di fatto essere comprato più o meno da tutti senza ricetta), l’OKI è diventato penso il farmaco di uso più comune sulla piazza, superato forse solo dall’Aspirina, dal Moment e dalla Dolce Euclessina!

Purtroppo funziona.

Nell’ultimo periodo sono stato affetto da un – non so come si chiama esattamente – accavallamento di due fascie muscolari: sembra che quella più “esterna” voglia soverchiare, prevaricare e governare sull’altra con fare arrogante e brusco.

L’altra fascia di contro fa capo ad una serie di nervi che salgono da sopra la mia zona lombare destra fino alla spalla sinistra. Quindi quando si verifica questo disgraziato evento la mia intera schiena si blocca.

La prima volta che mi è successo sono stato una settimana malissimo fino a quando da mio padre a Terracina, nell’atto di prendere una bottiglia di acqua minerale per portarla a tavola, nel breve tratto di strada che è necessario percorrere, mi sono incurvato sempre più avanti fino a rimanere inchiodato a quasi 90 gradi, senza fiato per respirare e senza la possibilità di camminare.

A quel punto decisi di adottare una qualche strategia e l’unico strumento a mia disposizione per attuare il mio estremo rimedio era OKI, un composto avente come principio attivo il Ketoprofene.

In pochi minuti (una ventina) il dolore iniziò a scemare e riuscii a tornare a Roma con il treno, per tornare a soffrire circa 6 ore dopo. Contattato un ortopedico mi è fu consigliato di prendere per l’appunto dell’OKI in combinazione con un anti contratturale (una roba tipo il Muscolil ma che si chiama Lyseen), ma la stortura era di fondo in quanto in precedenza l’Artrosilene – avente come principio attivo proprio il Ketoprofene – mi mandò al pronto soccorso per un violento attacco allergico.

Fui fortunato in quanto la schiuma di Artrosilene ebbe un’azione solo locale, ma fu comunque un bel trauma. Oggi so per esperienza di non essere evidentemente allergico al Ketoprofene in se quanto ad un eccipiente dell’Artrosilene, ma pensate come stavo li a Terracina con il pensiero di dovermi ritrovare di li a poco al Pronto Soccorso ricoperto di bolle di siero!

Comunque parliano degli effetti. L’azione è velocissima, si prende a stomaco assolutamente pieno (come quasi TUTTI gli antinfiammatori) e non da nessuna pesantezza o fastidio. Le infiammazioni si placano insieme ai dolori, ma chiaramente non è una soluzione a lungo termine in quanto il farmaco inibisce solo alcuni enzimi quindi se la causa è “meccanica”, terminato l’effetto del farmaco si sta come all’inizio.

Devo dire che in questi giorni non avrei saputo come fare altrimenti, anche perché il Moment (mio amico fidato da sempre) non era riuscito assolutamente ad aiutarmi con questo fastidio, pur avendo come principio attivo una molecola molto simile (Ibuprofene).

Quindi amici, Ketoprofene per tutti! E statemi bene.

PS – Chiaramente OKI è solo UNO dei farmaci che sfruttano questa molecola: potete comprare quello che più vi aggrada!

10 Commenti

  • Fico!

    Lo proverò! Chissà che non plachi anche il mio sciatico incazzato, visto che ormai Mobic e Cortisone sono come un bicchiere di Coca Zero!!!

    ReplyReply
  • chissà se funziona con l’emicrania… per ora riesco ad usare solo il Feldene…

    ReplyReply
  • Manuki, il Piroxicam (principio attivo) da vertigini sulle prime assunzioni, si lega alle proteine affaticando il fegato, si somma gli effetti infiammatori e dannosi dell’aspirina e dell’alcool danneggiando le pareti di stomaco ed esofago.

    Fai tu.

    ReplyReply
  • siii… ma se Aulin, Moment, Neocibalgina, Aspirina non hanno alcun effetto sulla mia emicrania io cosa devo fare?
    … e non parlo di mal di testa comune… ma di emicrania… capisci la differenza che sfugge ai più, spero?
    Devo tenermela e continuare a soffrire?
    Nossignore, Feldene sublinguale is the answer… (dovrebbe affaticare meno il fegato).
    Proverò il Ketoprofene… anche se dubito funzioni visto che è simile all’Ibuprofene come principio attivo e a quanto so è tra i FANS con il più alto rischio relativo di indurre ulcere e sanguinamenti gastroenterici superiori.

    ReplyReply
  • Da Wiki:

    [...] Con consumo cronico si può avere danno gastrico, con rischio di emorragia dovuta all’annullamento dell’effetto protettivo di PGE2 sulla mucosa gastrica (le PGE inibiscono la produzione di HCl nello stomaco, favoriscono la produzione di muco e la secrezione di bicarbonato, che contrasta l’acidità gastrica) [...]

    Direi quindi che puoi tranquillamente continuare a prendere la sublinguare che non ha effetti DIRETTO sulle pareti dello stomaco e sicuramente NON INDOTTO vista la casualità delle assunzioni nel tuo caso. Come sai sono SEMPRE per 70 anni col sorriso piuttosto che 80 in sofferenza.

    ReplyReply
  • anto wrote:

    sono allergica all’oki,chi mi sa dire quali altri medicinali contengono il ketoprofene?

    ReplyReply
  • Ibifen
    Ketoprofene
    Orudis
    Oki
    Meprofen

    Perché guarda, anche a me ed a mia madre l’OKI da fastidio, ma la SPUMA di Ketoprofene mi ha mandato in ospedale. Voglio dire che a volte, altre al principio attivo, si può essere allergici a qualche eccipiente.

    Non so, fai delle prove partendo da piccolissime quantità di un altro farmaco, a meno che l’allergia sia comprovata.

    Sennò cambia molecola…

    Ciao

    ReplyReply
  • Alessandro wrote:

    Dopo virca 20 minuti dall’assunzione di OKI mi vengono tipo delle boccie in testa che dopo mezzora circa spariscono. Sarà allergia al keto?

    ReplyReply
  • @Alessandro: per la serie “fatti qualche domanda”.

    Certo. Ora se tu gentilmente volessi evitare in futuro di assumere qualcosa che sai benissimo ti provoca una reazione (una qualunque reazione anomala!) i medici del tuo pronto soccorso di zona ti sarebbero molto grati.

    I miei mi hanno insultato quando con la spuma di “keto” mi sono presentato con la schiena completamente coperta di uno schifo del genere (è una foto presa da internet).

    http://www.benessere.com/salute/images/73_puntura.jpg

    Questo è ciò che senti in testa.
    Evita.

    ReplyReply
  • @Alessandro: chiaramente puoi provare con un altro prodotto con ketoprofene. Magari sei allergico solo ad un accipiente dell’oki.

    Però non prendere una pasticca intera del nuovo prodotto. Inizia con mezza o meno e vedi come ti senti.

    Parla comunque al farmacista di ciò che ti è accaduto.

    ReplyReply

Dai, proponi un tuo commento

La tua email non sarà visibile quindi vai tranquillo. I campi obbligatori son marchiati con *